venerdì 3 ottobre 2008

Date dello spettacolo "Troppo buono"


Riporto qui le date inviatemi dall' Associazione Teatrale Pistoiese, produttrice dello spettacolo 'Troppo buono'.

La tournée, per questa stagione, toccherà molti teatri toscani e sarà 'in contemporanea' all'inizio delle riprese di 'Un medico in famiglia'.

Dal 14 al 16 novembre al Teatro Manzoni di PISTOIA
Venerdi e sabato ore 21,00-Domenica ore 16,00


Sabato 22 novembre Teatro Comunale Gonzaga di BAGNOLO IN PIANO (RE), ore 21,00

Domenica 23 novembre Teatro Barattoni di OSTELLATO (FE)

Sabato 29 novembre Teatro Comunale degli Antei PRATOVECCHIO (AR)
Domenica 30 novembre Tetro Comunale di CAVRIGLIA (AR)

DAL 2 all’8 dicembre Teatro Erba di Torino –dal martedi al sabato ore 21,00-Domenica ore 16 e 21-Lunedi ore 16,00

13 dicembre Teatro Comunale di CAVRIGLIA (AR)

14 dicembre Teatro Verdi di S. CROCE S. ARNO (PI)

Sabato 20 dicembre Teatro Comunale di NARNI (TR)

Domenica 21 dicembre UMBRIA (da definire)
Domenica 28 dicembre Teatro Y. Montantd di MONSUMMANO TERME ore 21

Sabato 3 gennaio 2009 Teatro Pacini di PESCIA (PT) ore 21
Domenica 4 gennaio Teatro Mascagni di POPIGLIO (PT) ore 16

Sabato 10 gennaio Teatro Castagnoli di SCANSANO (GR)
Sabato 17 gennaio Teatro dei Differenti di BARGA (LU)
Sabato 24 gennaio Teatro della Rosa di PONTREMOLI (MS)
AVVISO:Queste date resteranno nel pannello del blog, a destra, prima dello spazio chat, in visione costante.


4 commenti:

Elena ha detto...

Una riflessione sulle tappe della tourneè - almeno di questa prima "tranche". Qualcuno si può meravigliare degli..."angoli nascosti" del nostro bel paese dove avranno occasione di "gustare" del teatro di qualità...Io credo, invece, che sia una "richiesta" molto significativa; accade anche da me, nel "Nord-Est": i "paesini" della provincia che, fino a qualche tempo fa, ospitavano al massimo compagnie - benemerite! - dialettali o amatoriali, da qualche anno presentano cartelloni di tutto rispetto che fanno "invidia" a quelli, spesso, di teatri di grandi città. Per le mie parti penso ad Abano,Este, Bassano, Conegliano, Cologna Veneta... Gli assessorati alla Cultura si danno molto da fare - lo vedo,con il mio lavoro,anche dalle innumerevoli "locandine" che ci vengono inviate per dare notizia delle attività - molte volte anche dietro suggerimenti di giovani o con la collaborazione di addetti "precari" o studenti universitari che occupano così il tempo libero dallo studio. E questo non può far altro che immenso piacere e farci riflettere su quella che è la richiesta di divertimento..."pensante" - scusate, non mi viene altro termine..ma spero di essere stata chiara sul concetto... - e da dove viene questa richiesta. Le grandi città troppo spesso hanno cartelloni che si ripetono nella stessa stagione anche se distano pochi chilometri le une dalle altre e che portano spettacoli validissimi certo ma che ripetonono quelli delle precedenti stagioni...Succede anche nella mia città, sede di prestigioso ateneo che ha visto Galileo in cattedra...le "novità" sono presso i piccoli teatri che si sono "aperti" ai "grossi" nomi quando, fino a qualche anno fa, erano solo sale cinematografiche con, magari, pregevolissimi cineforum, o teatri di scuole superiori dove si "davano da fare" laboratori teatrali peraltro seguiti da insegnanti giovani e di tutto rispetto, non "improvvisati" ma con "onorevoli" gavette e diplomati in prestigiose scuole della capitale.
Dopo di che...beh, se "Troppo buono" venisse anche qui...sono sicura che sarebbe accolto con tanta curiosità e l'entusiasmo che merita...

eva ha detto...

Concordo..
Questa 'capillarità' di diffusione di lavori teatrali con nomi noti nei piccoli Comuni non fa altro che dare prestigio ai luoghi e al Teatro stesso.
E' anche un modo per 'educare' a quest'arte e spingere nuove 'energie' a produrre, scrivere, 'fare teatro', appunto.

Naty ha detto...

Sono d'accordo anch'io con quanto avete scritto..Vi chiedo di nuovo scusa se vado sempre di fretta, ma in questi giorni sono davvero "indaffarata"....
Come ho già scritto anche in cbox, sono contenta che lo spettacolo "Troppo Buono", faccia tappa anche qui a Bagnolo in Piano...Per diverso tempo questo teatro è rimasto chiuso...ristrutturato dopo il terremoto del 1997, ha riaperto al pubblico nel 2002, inizialmente con proiezioni cinematografiche, per poi passare alle commedie e da qualche anno ospita anche personaggi noti dello spettacolo...Ho letto,che oltre allo spettacolo di Giulio Scarpati, faranno tappa, tra Bagnolo e Novellara (la stagione teatrale è stata organizzata insieme da entrambi i comuni)altri personaggi famosi...Sto aspettando in questi giorni il programma definitivo..Spero per tutti quanti possa essere un'esperienza positiva....

Mrita ha detto...

purtroppo io non potro' vederlo...troppo lontano dalla mia città.....ma chi ha questa fortuna ...spero ci trasmetti la sua emozione