giovedì 30 marzo 2017

Tournée finita e.... un abbraccio a GIULIO SCARPATI

Giulio Scarpati desidera ringraziare tutti per il grande successo della tournée e condividere con coloro che lo seguono la triste notizia della perdita del papà. Confidando nella stima e l'affetto di ciascuno di voi, chiede di poter vivere questo momento in totale riservatezza e intimità. Pertanto vi invitiamo a rispettare questa richiesta. 
Chiunque desiderasse fargli avere la propria vicinanza può farlo con un pensiero qui  nei commenti o in pagina FB nel post  https://www.facebook.com/GiulioScarpatiBlogUfficiale/posts/651053475082302  e non contattarlo direttamente. Quando potrà e se la sentirà li leggerà. Grazie - Staff di Giulio Scarpati

10 commenti:

Viviana Fiumara ha detto...

Sentite Condoglianze Giulio �� mi dispiace tantissimo.. un grande abbraccio

tittypssc ha detto...

Un grande abbraccio, Giulio. Un pensiero per il tuo papà... Tiziana

Anonimo ha detto...

Caro Giulio con il tuo libro eri stato di grande aiuto durante la malattia di mia mamma ti avevo scritto per ringraziarti. Mi hai insegnato tanto con parole semplici anziché i grandi trattati che si trovano. La mamma è morta a gennaio. Vorrei poterti dire ora io con parole semplici che ti sono vicina per la perdita del tuo papà.
Un abbraccio grande.
Maria Grazia

Grazia Calorio ha detto...

Conosco questo dolore....sentite condoglianze
Grazia

VERONICA ha detto...

Un forte abbraccio x la perdita del tuo caro papà❤

Anonimo ha detto...

Signor Giulio Scarpati volevo solo dirle Ke la capisco come si sente , e un dolore immenso Ke nn passa mai , se nn si offende nn scriverò come gli altri l unica cosa che mi sento di dirle di guardare su in alto nel cielo e la stella Ke brilla più delle altre sappia Ke sarà suo padre Ke vegliare sempre su di lei . Spero nn si senta offeso x le mie parole . Le voglio tantissimo bene

Anonimo ha detto...

Un grande abbraccio a Giulio e ai suoi cari dal Damin di Germignaga❤

Rita Tortora ha detto...

Tutto il mio affetto caro Giulio! Quando sei stato con lo spettacolo ad Avellino ho avuto modo di dirti che anni fa avevo avuto modo di conoscere il tuo papà. ...fantasico!!!!E che la tua mamma aveva subuto la stessa sorte del mio papà con l'Alzheimer! Per cui mi sei molto caro e ti abbraccio forte con il cuire!!!

Michela ha detto...

Ciao caro Giulio, tutti abbiamo vissuto, chi più chi meno, questi dolorosi e bui momenti della nostra esistenza,pertanto hai tutte le ragioni a voler vivere questo periodo difficile nella totale riservatezza... però voglio dirti solo una cosa... sappi che è da questi momenti, quando sembra che il mondo ci crolli addosso, quando non abbiamo nulla a cui "aggrapparci", proprio in questi momenti si impara veramente a vivere. Ad alcune persone capita da giovanissimi,ad altre da adulti, ma non cambia nulla. È chiaro che il dolore per la perdita del tuo papà e della tua mamma non scomparirà mai, perché l'affetto che ti legava e che ti lega a loro ti impedisce di dimenticare, ma ti garantisco che "uscirai" da questo tetro tunnel, rappresentato dalla morte, e ne uscirai più forte e consapevole che la vita è una prova (tu stesso l'hai detto ad Annuccia nel primissimo episodio di Medico 10)e che le prove si superano sempre, a volte si viene sconfitti, ma poi, chi sa vivere, vince sempre. Non dimenticare mai che in ogni momento, in ogni luogo, i tuoi genitori guarderanno te, ma anche tua moglie Nora e i tuoi due bellissimi figli ed Ogni volta che passerai davanti ad un luogo che ti ricorda loro (tipo la loro casa), ti ricorderai di quelle due stelle luminosissime e stupende, i tuoi genitori. Ti prego di condividere questo mio pensiero anche ai tuoi familiari. Mi sono permessa di scrivere queste cose così intime perché io ho vissuto tali esperienze e solo capendo che chi sta in cielo sta meglio di noi sono riuscita a superare, anche se solo in parte, queste dure prove. Sappi che anche se non ti conosco, non ti ho mai visto, sono vicina al tuo cuore e soffro per i tuoi. Scusami ancora e grazie per l'attenzione che hai prestato a questo mio semplice, ma spero toccante, messaggio. Un bacio immenso da Michela.

Adriana laffranchi ha detto...

Caro Giulio ...Prima tua madre ora tuo padre sono entrambi volati in cielo.So cosa si prova.Anche i miei qui non ci sono piu'ricche ma sono sempre vicini ugualmente ...A volte in modo molto palpabile.Cosi quando sono triste e mi sento sola penso a loro e a mio marito,volati in cielo 10anni fa ,che era ancora molto giovane...E mi sembra di sentirli vicini e il futuro mi fa meno paura.Tu so non hai nulla che possa farti paura ...Ma lo stesso forse a volte ti potrai sentire solo .Allora pensa a loro pensa a tua madre ormai libera da qualunque malattia...Pensa a tuo padre che ora sara' contento di te ...E lasciati percepire il loro abbraccio.Loro saranno vicini a te ogni volta che ne avrai bisogno.Un abbraccio forte