sabato 12 luglio 2008

Testimonianze e foto da Gavoi e dal Festival letterario della Sardegna



Riporto qui uno stralcio reperito in un blog. Giulio Scarpati ha ricevuto da questa esperienza impressioni positivissime, si è trovato a suo agio, ha respirato cordialità ed amore per la lettura..
Ecco lo stralcio e qualche foto:

" .....Gavoi arroccata sul monte e variopinta dei suoi balconi fioriti e dei cortili giardino, frutto di una sensibilità senza uguali, Gavoi un paese in festa che racconta le storie di noi tutti, Gavoi l’Isola delle Storie, che, non so se lo avete capito, siamo tutti noi, noi sardi che abbiamo voglia di aprirci al mondo.
Ciò che salta subito agli occhi è la perfetta sintonia tra la gente comune e lo staff dell’organizzazione vera e propria: tutti concorrono alla riuscita dell’evento.
Allora, come è capitato a noi, ti commuovi nel partecipare al reading con Uri Orlev, amatissimo autore per ragazzi e constatare che la cultura non ha età e che, laddove la cultura percorre trasversalmente tutte le condizioni sociali, là c’è civiltà, quella civiltà che a Gavoi si è respirata quando Giulio Scarpati ha magistralmente interpretato ‘Eduard e Dio’ di Milan Kundera."
Qui il link

1 commento:

Elena ha detto...

Sono felicissima che a Gavoi sia andato tutto bene...!!!Del resto non avevo dubbi...e non solo perchè l'avevo già visto a Pistoia...La lettura rende veramente "tutti uguali"... bisogna "saper" leggere però...e, soprattutto, "saper" ASCOLTARE...E' non è difficile ascoltare, se c'è Giulio ..."dall'altra" parte...